Hai bisogno di aiuto? Chiama 0381.82519 o scrivi a info@anthaus.it

Tangka tibetano su legno raffigurante Padmasambava

Epoca: XVIII secolo

Iconografia: Buddhismo Vajaraiana

Materiale: Tela su legno e colori naturali

Nazione: Tibet

Misure: H. 161 cm - L. 78 cm - P. 8 cm

Vedi tutti i dettagli del prodotto

Codice: 9000-0110

Disponibilità: Disponibile

€ 3.000,00
Tibet

Descrizione

Il dipinto di questa porta raffigura una delle figure cardine nella storia del Buddhismo, si tratta infatti del maestro Padmasabhava, letteralmente “nato dal Loto”. Il maestro è una figura storica reale, nacque nella valle dello Swat (attuale Pakistan) e intorno al 770 partecipò alla fondazione del primo monastero Buddhista a Samye, dal quale però fu successivamente allontanato perché accusato di praticare la magia. A lui si deve l’introduzione rituale dell’uso del pugnale (Vajira), la sua profonda ricerca del significato esoterico del culto lo portò a fondarne una delle espressioni ancora oggi più conosciute e oscure: il Buddhismo Varaiana. A partire dal XI secolo in Tibet i seguaci dei suoi insegnamenti aumentarono riunendosi sotto il nome Gningmapa “quelli degli insegnamenti antichi”. La forza del maestro è espressa dalla potenza dello sguardo, l’espressione della bocca quasi irata, il tutto sottolineato dalla grande aureola retaggio del passaggio di Alessandro magno alle terre d’Asia. I grandi orecchini fanno parte dell’iconografia dei 7 gioielli “""nor-bu che-bdun”, simboleggiano la comprensione degli insegnamenti del Buddha, il loro peso causa l'allungamento dei lobi delle orecchie simbolo a sua volta del distacco dagli accadimenti mondani. Tra le mani il maestro stringe i lacci che indicano anch’essi la capacità di astrarsi dall’immanenza del mondo. I colori utilizzati per la realizzazione della porta sono tutti naturali ed estratti da pietre dure rendendo ancora più prezioso il dipinto, lo sfondo giallo per esempio viene ricavato dal disolfuro di arsenico. il giallo come sfondo non è una scelta casuale, questo colore infatti è stato scelto da Gutama Buddha per indicare la sua umanità e al contempo il suo distacco dal mondo materiale. Il giallo è infatti il colore della luce.

Scheda prodotto

Misure H. 161 cm - L. 78 cm - P. 8 cm
Tecnicapittura
Materialetela su legno e colori naturali
AnnoXIX Secolo
NazioneTibet
Provenienzacollezione privata